L'unica al mondo con 7 tecnologie incorporate

Registrata come Dispositivo Medico di Classe 1 presso il Ministero della Salute, che può migliorare lo stato di salute e la qualità della vita delle persone, contribuendo con efficacia, al miglioramento del ritmo sonno-veglia, alla diminuzione della percezione del dolore, al miglioramento generale della circolazione superficiale.

Le proprietà della Bioceramica

Si basa sul fatto che il corpo umano genera calore per mantenere la giusta temperatura corporea, un processo che si chiama “termogenesi”.
Il calore emesso dal corpo viene assorbito facilmente dalla bioceramica del tessuto a contatto con la pelle e viene riflesso verso di essa sottoforma di onde infrarosse (FIR- ovvero Far infrared- infrarossi della banda lontana, ndr), la parte calda della luce. Gli infrarossi a loro volta “scaldano” quindi superficialmente la pelle provocando vasodilatazione grazie alla produzione di ossido nitrico, una molecola che viene naturalmente prodotta dal corpo per aumentare il diametro dei vasi sanguigni. La migliore circolazione superficiale favorisce i processi riparativi del corpo con effetti apprezzabili in molti ambiti. L’uso di tessuti con nanoparticelle di bioceramica, infatti è stato sperimentato in clinica e si è dimostrato in grado di attenuare i sintomi della fibromialgia cioè della sindrome dolorosa diffusa.

L’importanza dell’orientamento del campo magnetico durante il sonno

Secondo uno studio del Max-Plank institute di Berlino [8], il riposo notturno e in particolare la fase REM del sonno, caratterizzata dalle cosiddette onde alfa, migliora quando le persone dormono all’interno di un campo magnetico orientato nord-sud, come appunto quello terrestre. Testa a Nord dunque, gambe a Sud, un orientamento non sempre rispettato nella disposizione degli arredi interni delle case. Queste osservazioni sono però rimaste del tutto empiriche fino al 2019, quando un innovativo esperimento del California Institute of Technology pubblicato su eNeuro [9] ha dimostrato per la prima volta che l’uomo, come molti animali, è davvero sensibile all’orientamento del campo magnetico terrestre. Questa sensibilità era già nota per uccelli e pesci che usano il campo magnetico per migrare, ma anche per i bovini e i cani. Costruendo una speciale gabbia schermante e registrando l’attività del cervello, Joseph Kirshvink è riuscito a dimostrare che l’attività cerebrale umana, e in particolare proprio quella delle onde alfa, varia in base all’orientamento del corpo rispetto al campo magnetico terrestre. Un esperimento sorprendente dato che l’intensità del campo magnetico terrestre è molto bassa e varia dai 20 ai 50 microtesla a seconda della zona geografica.

Esistono 3 tipi di magnetoterapia:

Magnetoterapia statica

(si basa sul posizionamento statico di bande magnetiche);

Magnetoterapia a bassa frequenza

frequenze che oscillano tra i 10 e i 200 Hz (è generalmente indicata per favorire la rigenerazione dei tessuti);

Magnetoterapia ad alta frequenza

(da 19 a 900 Mhz) ha un effetto analgesico e antinfiammatorio

Ai fini della tutela del consumatore finale ci teniamo a precisare che la Stuoia e tutta la linea “Biofarmantalgic Plus”, non è da intendersi come prodotto curativo, “miracoloso” o “magico”, ma in qualità di Dispositivo Medico di Classe I, “Biofarmantalgic Plus”, è da intendersi come ausilio, coadiuvante che grazie alle tecnologie inserite, può agire per migliorare la qualità della vita delle persone, funzionando in maniera naturale ed autonoma, offrendo una multi-terapia senza togliere tempo alle quotidiane attività, semplicemente dormendoci sopra, o indossando i dispositivi.

E’ importante comprendere che i risultati possono variare da soggetto a soggetto e sono difficilmente standardizzabili.